lunedì 3 gennaio 2011

Michele e l'insonnia

Negli ultimi giorni ho dedicato quasi tutte le sere e le notti ad abbuffarmi di film nuovi e già visti. Praticamente sono stato sveglio ogni notte fin quando il mio lettore dvd non andava in iper ventilazione minacciandomi di prendere fuoco da un momento all'altro. 
Ho ragionato su un po di cose, ma quelle più spesse (immaginate le altre) che voglio condividere con voi sono:
1- Non so per quale mistero di Fatima, nonostante siano tutti dannatamente uguali e noiosi, non smetterei mai di guardare i film di Özpetek

2-Il bianco e nero mi attira di più del 3D.

3- Quanto era avanti Tron del 1982 e quanto è indietro Tron Legacy?!

4-La Disney è stata la prima creatrice in assoluto di icone gay animate, e nessuna è una principessa. Vedendo quella sfigata di Aurora ne La Bella Addormentata, mi sono accorto che la vera protagonista del film non è altro che lei: MALEFICA
Stessa cosa per Cenerentola e per quella idiota di Biancaneve (non l'ho mai potuta sopportare, è la meno combattiva delle principesse e non fa altro che rompere il cazzo e approfittarsi della bontà altrui). Le vere protagoniste sono la Matrigna, la Regina Cattiva e Malefica. Sono donne di potere, comandano, insultano, dicono ''idiota'' e ''cretini'' ogni tre parole e sono sempre quelle vestite meglio.

5-A volte mi sento la Monster & Co.











6 commenti:

  1. Per non parlare di Crudelia *______*

    RispondiElimina
  2. la regina cattiva si chiama Grimilde.
    e spero tu abbia visto i primi film di Fellini, "un tram che si chiama Desiderio", le perle di Pedro e Penélope e ciò che verrà candidato all'Oscar di quest'anno.

    RispondiElimina
  3. Di Fellini ho rivisto solo ''Un tram che si chiama desiderio sta volta'', per quanto riguarda uscite dell'anno mica so tanto d'accordo su i favoritissimi degli oscar! :)

    RispondiElimina
  4. punto 4: BUON GIORNO!!! :D ahahah avevamo dubbi?! xD
    per esempio, vogliamo mettere quella chiattona cazzimmosa di Ursula con quella pereta mezza scema di Ariel? O purptiell affugat vince su tutti in quel film!

    Dan

    RispondiElimina
  5. ehm.. "un tram che si chiama Desiderio" non è di Fellini ma di Elia Kazan, e ne vale la pena anche solo per le spalle e la faccia liscia di Marlon Brando; di Fellini devi vedere "le notti di Cabiria" e "la strada"; e fidati, "rabbit hole" e "black swan" e "blue valentine" sono GIUSTAMENTE favoriti per l'Oscar.

    RispondiElimina
  6. Sarà il sonno, o la mia ignoranza sorry! hehe
    Daccordo per ''rabbit hole'' gli altri due aspetto di vederli!

    RispondiElimina