lunedì 28 febbraio 2011

Born This Way, il video.

Io e J. abbiamo paura che Lady GaGa possa trasformarsi in un digimon da un momento all'altro.
Di certo non è un brutto video. Di certo non è epico così come in molti si affretteranno a definirlo. E' un video promozionale nella media dei videoclip di oggigiorno. Bella la fotografia di Nick Knight e apprezzabile il fatto di trarre 7 e passa minuti di video da una storia riassumibile in 35 secondi compresa pausa per bere un sorso d'acqua. E poi sta paraculata del siamo diversi e belli così da una che si fa riempire di protesi e che, da quando è popolare, non si è mai fatta vedere realmente per quella che è sa tanto di presa per il culo.
Questa frettolosa mutazione in Madonna, compreso spazio tra gli incisivi, è una cosa a dir poco palese, odiosa e snervante. Soprattutto da una che ringrazierà Whitney Houston per l'ispirazione.


E ora aiutatemi a capire l'epico di una vagina, la genialità di uno sfondo nero e l'originalità di uno smoking da donna Yves Saint Laurent del 1966.

PS: Ammirabile la citazione di Gemma Del Sud con l'effetto a specchio! 

domenica 27 febbraio 2011

[Record Club] Giovanardi e FrancescoIV

Cosa mi è rimasto di Sanremo musicalmente parlando? Due album, quello di Patty Pravo che non recensisco perché sarei meno obbiettivo dei pinguini che sono in copertina, e quello di Mauro Ermanno Giovanardi.
Ho sognato troppo l'altra notte? E' un disco senza pretese, ed è per questo che mi piace. Unisce i suoni britannici vintage a testi tipicamente di tradizione italiana. A tratti ricorda qualcosa di Bowie (Il Diavolo), a tratti qualcosa scritto da Tenco (La Malinconia Dopo L'Amore in duetto con Syria). Il singolo Sanremese, Io Confesso, che ha visto la riunione dei La Crus sul palco dell'Ariston, sembra un pezzo di Sanremo '64, eppure si riscatta grazie all'arrangiamento d'archi e per la parte lirica cantata dal soprano Susanna Rigacci che ricorda lontanamente un pezzo di Moby senza basi elettroniche. Notevole anche la cover di Bang Bang in duetto con Violante Placido. Niente di nuovo, ma nemmeno niente di banale. Un disco del genere in Italia non lo ascoltavo da tempo.




L'altro artista di cui volevo parlarvi in questo post l'ho scoperto in rete, si definisce un artista home-made e come succede ormai quasi a chiunque, usa il web per far conoscere la sua musica. Lui è FrancescoIV e oltre ai suoi video di timbro tipicamente POP e colorati che ricordano qualche clip di Mika, fa un electropop che ancora non si sente spesso cantato in italiano. Molto carina la nuova traccia Un Altro Giorno Perfetto. Vi lascio i link per ascoltarlo e fatemi sapere che ne pensate!


giovedì 24 febbraio 2011

Figure di Merda di una Rossa Sconosciuta

Da quando X Factor è arrivato in Italia, mi sono sempre poste troppe domande sul concetto di POP e di POP STAR che abbiamo nel nostro paese. Quando riusciremo a capire che se vogliamo una pop star non dobbiamo prendere qualcuno che sa solo insegnare canto e ha un buon talento vocale, ma ci vuole qualcuno che sappia comunicare e non solo attraverso la musica, e non una persona ermetica che ogni volta che la vedi pare scesa da chissà quale cucuzzolo della montagna con la poca consapevolezza di cosa succede attorno e l'aria da menefreghista che manco t'ascolta quando parli, forse ''incidenti'' come quelli accaduti tra Vanity Fair e Nathalie, ultima vincitrice di X Factor e fresca di 3 copie vendute del suo ultimo album sanremese, non accadrebbero. In sostanza la Sony Italia eviterebbe di far figure de mmerda!
In pratica la nostra Nathalie dai capelli rossi e sfibrati, nel numero di Vanity del 16 febbraio scorso, ha sparato a zero su chiunque: su Maria De Filippi, sulla Amoroso, su Moccia, su Belen e la Canalis e perfino sulla Nostra Santissima Martire Risorta dalle Ceneri delle sue Extension, Britney Spears:

 (e con questa bella mia ti sei meritata di vagare per eterno nell'Inferno del Pop ascoltando Born This Way di Lady GaGa a ripetizione infinita). 

Appena alcuni stralci dell'intervista sono stati pubblicati sul sito del giornale, la nostra rossa subito si è fiondata smentire, e per difendere la sua credibilità Vanity Fair ha pubblicato online il file audio della discussa intervista e facendo fare a Nathalie una meritatissima figura di merda.

Il secondo atto della storia, che noi chiameremo per comodità la SFMN (Seconda Figura di Merda di Nathalie) si consuma tra i fiori di Sanremo e sulle pagine di Vanity uscito ieri dal quale apprendo che durante la settimana del festival, la Sony, che prima di Sanremo mai s'era fatta viva, contatta Vanity per scusarsi di come era stata gestito il caso di ''Nathalie'' e per chiedere delle cortesie per quanta riguarda il servizio su tutti i partecipanti di Sanremo che Vanity Fair pubblica ogni anno. Insomma una paraculata dritta ed esplicita. Agli scatti per il servizio, Nathalie arriva con sguardo basso, non saluta, posa per 10 minuti e va via per la gioia di tutto lo staff mi sa.
Morale della favola: 
A Domenica In, nello spazio dedicato a Sanremo, Nathalie ha nuovamente preso le distanze dalle dichiarazioni fatte nell'intervista a Vanity (SFMN).

L'unico consiglio che vorrei dare a Nathalie è che se lei non voleva far altro che suonare il suo piano e cantare le sue canzoncine, poteva benissimamente farlo anche nel buio della sua cameretta senza dover per forza venir a rompere i maroni a noi. Il tuo è un mestiere che prevede altro oltre al canto e prevede anche un minimo di coerenza e di trasparenza con il pubblico. Se fossi famosa di odierei quasi quanto Lady Gaga.

 
 
 
 

lunedì 21 febbraio 2011

Non posso vivere senza di LUI

Stasera mi sento più apatico di un disco di Tori Amos. In realtà è tutto il giorno che mi porto questa sensazione addosso; sarà il tempo, o forse sarà la mancanza di qualcosa... riflettendoci io sto così male perché mi manca lui. Non lo conosco da tanto, l'ho incrociato solo stamattina, ero ancora assonnato eppure è stato AMORE a prima vista. Ho estrema necessità di lui, la mia vita è uno schifo senza la sua presenza, signori io voglio SNUGGIE!!!

In pratica è un plaid Ikea con le maniche. L'invenzione dell'anno. Voglio che l'uomo che ha partorito questa genialata vinca un Nobel. Snuggie potrebbe cambiare la mia vita, e per sempre. Mai più freddo, mai più estenuanti ore davanti all'armadio per cercare di abbinare il top leopardato di H&M hai leggings in eco pelle di Zara, mai più mani bollenti e schiena gelata mentre prendiamo il tè delle 5 con il nostro My Little Pony preferito e Barbara D'Urso in Tv!

Piccolo discorso che non c'entra una mazza con il mio amato Snuggie:
Ieri ho visto Black Swan. Ancora devo decidere se è un capolavoro o solo una grande cagata fatta bene. Fatto sta che secondo me avrebbe funzionato di più se Natalie Portman si fosse trasformata completamente in cigno e ci avrebbero piazzato un bel product placement di AniatraWC

sabato 19 febbraio 2011

E' nata una STELLA

Sono appena tornato dall'unico stage regionale di pattinaggio artistico su ruote che si fa in Campania. Era tutto così tremendamente anni '80, una favola! E poi è bello dare spazio ad eventi che non sono cagati da nessuno, basta dire ''sono della stampa'' e improvvisamente vieni inondato da un aurea dorata e tutti iniziano a trattarti come una sorta di dio. Non ho mai fotografato cos' tante cadute e tutte insieme.

In questo istante dovrei scrivere un articolo serio sul pattinaggio, ma non potevo tenervi all'oscuro di questa scoperta e allora lasciatemi il mio momento Pippo Baudo e fatemi dire: Signori, è nata una stella, e l'ho scoperta io! Lei è la nuova icona POP per eccellenza, lei è pronta a mangiarsi Lady GaGa, Madonna e Britney tutte insieme e nel senso più stretto del verbo mangiare, lei è SABRINA  COZZOLINO.
Del suo debutto si sa ancora poco, ma il suo doppio mento già inonda le strade e il web con teaser da far sembrare quelli del nuovo video di Britney un filmato caricato da Gemma del Sud.
Nel teaser, gentilmente segnalato da Barbie Xanax, è possibile vedere il nostro nuovo mito in studio di registrazione mentre prova il suo primo singolo inciso con la collaborazione straordinario della già affermata Fortuna. Una roba del genere non si vedeva dai tempi del duetto Spears/Ciccone.
Da alcune strofe che è possibile ascoltare nel video, sappiamo che la canzone tratterà di un profondo tema sociale, e siccome l'omosessualità era già stata presa da GaGa, la nostra Sabrina ha deciso bene di raccontare degli animali e dei loro diritti. Quale modo migliore per lanciare una carriera se non quello di accostarsi ad una giusta e seria causa sociale? GaGa docet!
Ora non ci resta che aspettare l'uscita dello stupefacente album di Sabrina. 
FORTUNA PER FORTUNA TI AUGURIAMO BUONA FORTUNA SABRINA!




venerdì 18 febbraio 2011

L'intimità di Britney è la chiave

E' da pochi minuti uscito il video di Hold It Against Me di Britney. Apparte la fotografia che trovo straordinaria, la cosa che mi ha colpito di più è stata l'intimità che Britney ci ha messo in questo video. E' possibile coglierne ogni attimo della sua vita professionale e privata, ogni cosa celata dietro un simbolo. Gli inizi, la lolita, la ragazza d'america, gli anni della ribellione, gli anni del rigetto di quella che era stata fin da quando aveva 16 anni, la follia e infine la rinascita di una nuova Britney che ha una consapevolezza in più: quella che Britney Spears è cambiata, ma che non potrebbe mai ESSERE senza tutto ciò che è stata.
Il video di Hold It Against Me è quanto di meglio ci potesse aspettare, e l'intimità è la chiave.

EDIT: A mente lucida e non più in preda allo stato da dodicenne in calore assiduo lettore di ciò, confermo tutto quello che ho scritto sta notte. Adoro questo video, e so che in fondo, tutti noi ora sogniamo di indossare un abito da sposa di Le Spose di Giò e spruzzare vernice colorata ovunque! 

giovedì 17 febbraio 2011

Messaggio alla Nazione

Ho seri problemi nel controllare la rabbia verso le persone che mi svegliano improvvisamente e senza un valido motivo.Cristo santo io sono una persona che ha bisogno di dormire, se trovassi uno stato nel mondo in cui sono legalmente riconosciute le unioni tra uomini e cose mi trasferirei e sposerei il mio letto. Perchè proviamo così' tanta invidia verso chi sta dormendo tanto da improvvisarci Gloria Gaynor e intonare tutta I Will Survive in pieno falsetto? Viviamo in una società che ci sta trasformando anche in avidi di sonno?? Che male v'ho fatto??? Ho bisogno di caffè, si ormai dipendo da una moka di caffè, e da tante altre cose. Riesco ad essere indipendente dalla razza umana invece, con alcune cose ho dei rapporti migliori che con alcune persone.

mercoledì 16 febbraio 2011

Viviamo in un mondo di #hashtag

E la prima puntata di Sanremo 2011 è andata. Inaugurata dal passaggio di testimone tra Antonella Clerici e Gianni Morandi, entrambi vestiti dal circo di Moira Orfei.

Una conduzione che rasenta il ridicolo, troppi conduttori e tutti insieme tanto da sembrare le Spice Girls. Da notare come 3 presentatori su 5 sono sponsorizzati da Feria de L'Oreal.

Le canzoni: non sento affatto il bisogno di comprarne una. Forse quella dei La Crus la trovo carina, richiama un po lo stile di Moby, e forse Parry Pravo, io amo il suo modo di stonare! <3 E poi in realtà non sono riuscito a capire mezza sillaba di nessuna canzone (apparte il BASTARDOOOO gridato dalla Tatangelo), mi sa che inizio ad avere problemi d'udito oppure alcuni cantati dovrebbero solo imparare a cantare con la bocca aperta e non stretta a culo di gallina.
Subito fuori la Tatangelo vestita da Marcella Bella e la Oxa, c'avranno qualcosa contro il nome Anna quest'anno.

Per il resto una noia mortale, con la Canalis più antipatica di un paletto conficcato nel culo, l'Ariston riempito solo e grazie ai parenti di Belen, un Morandi forzatamente allegro tanto da farti rimpiangere le battute squallide di Pippo Baudo, e un Luca&Paolo che dovrebbero cambiare autori: sentire le parole Silvio e Berlusconi ogni 2 sillabe per 4 ore di seguito scogliona un po tutti!
Cosa ho amato di questo Sanremo? Questo:
Ieri sera il popolo italiano si è unito più che mai su Twitter per commentare il festival, il risultato? 
MAX PEZZALI, BELEN, SANREMO, CANALIS
TRENDING TOPIC MONDIALI
E guardate che leggere di americani, svedesi e giapponesi che si chiedono cos'è Sanremo e perché e tra i TT e soprattutto chi è MAX PEZZALI è un esperienza che manco manco ballare la macarena con Carla Fracci!
Se utilizzassimo questo potere anche per altre cose magari vivremo in un posto migliore, ormai si basa tutto sulle #hashtag.
Ringrazio tutti i follower che hanno partecipato alla cronaca, e sta sera si ripete! :D
www.twitter.com/michele_romano











lunedì 14 febbraio 2011

Grammy 2011

Immensa gioia nel sapere che sta notte gli Arcade Fire hanno salvato il mondo! Sono uno dei miei gruppi preferiti (e ringrazio P. per avermeli fatti conoscere) e ringrazio gli Arcade Fire per non aver permesso che il mondo cadesse nelle mani di Lady GaGa la quale pare si sia data una calmata, ovvere:
Presentatasi sul tappeto rosso in un enorme pasqualone clor azzurro,
è salita sul palco vestitia come un po come una barbona un po come la signora gialla dei ferrero rocher e una coda bionda presa direttamente dal Blond Ambition tour di Madonna, con una performance da top of the pops secondo i canoni a cui ci aveva abituato, e menomale. Certo però che questa nuova GaGa Era non è iniziata come tutti speravano, un singolo che rasenta la mediocrità e un esibizione gnef, normale, alla Katy Perry insomma!
Prima dell'esibizione di GaGa, lo show è stato aperto con un tributo canoro ad Aretha Franklin dalle Amiche Per L'Abruzzo di LA
Dio solo sa quanto io ami la classe  e il talento di Florence dei Florence + The Machine. Christina ha spadroneggiato, si è portata l'asta del microfono da casa a mò di marcamento di territorio e ovviamente ha dato ancora una volta prova che la voce della mia generazione di puttan pop è lei e solo lei.

Una nuova moda affligge i red carpet americani: Abbinare i parenti ai propri vestiti.
E allora ecco Katy Perry vestita da Angelo Gabriele e la nonna e John Legend con tutta la famiglia (standing ovation per mamma Legend con la bandana di paillettes dorate in testa! <3)

Beyoncè, fresca di tintura Feria in testa, pare si sia data allo sbiancamento. Cristo santo sembra più chiara di Gwyneth Paltrow il che ce ne vuole he!

E questo è tutto, o meglio quello che mi ricordo. E' mattina presto, ho dormito tre ore, ho 10 minuti per prepararmi e portare il mio culo fuori da questa casa ed è finito il caffè.











sabato 12 febbraio 2011

When he was 22 the future looked bright


Varco oggi la soglia dei 22 anni. A volte riguardo la mia vita come le repliche di Glee su Italia1 e allora non mi sembra qualcosa di così grandioso, altre volte poi la riguardo come si riguardano le repliche di Sex And The City e mi vien da dire che in fondo questi 22 anni appena passati sono stati qualcosa di enormemente strabiliante nella loro normalità. 
Ho ancora un mucchio di cose da fare, tipo andare a piangere sulla tomba di Elvis o aprire un conto in banca e mandare in rosso la mia prima carta di credito non prepagata, eppure in 22 anni di cose ne ho fatte e sono successe e altre stanno accadendo proprio in questo momento. Magari ho perso un paio di opportunità, eppure qualcosa sono riuscito a realizzarlo: ho lavorato per Mtv, mi sono tuffato nel mare della Grecia, ho visto i bombardamenti in Bosnia, ho viaggiato tanto a tratti troppo ma viaggiare non è mai troppo e se c'è una cosa che non mi limiterò mai di fare è quella di viaggiare e vedere, constatare con i miei sensi, ho imparato a ritornare a casa e ho fatto tante altre cose che non saprei manco elencare. A volte non è carino elencare. Magari sto sfociando nell'auto-celebrazione più pura, un auto celebrazione del nulla, ma ho sempre amato auto celebrarmi tra me e me.
Questo non voleva essere altro che un post di ringraziamento a chi mi ha augurato qualcosa di buono, a chi mi ispira quotidianamente nella vita virtuale e in quella di tutti i giorni.
Quando leggerete queste commoventi parole, io molto probabilmente sarò ubriaco da qualche parte con qualche orribile regalo e 2 kg in più dovuti alla mia cheesecake di compleanno (le gioie della pubblicazione pianificata!), immaginate questa scena e ridite alla faccia mia! :)


Burlesque

Prendete Crossroads di Britney Spears, aggiungeteci le paillettes di Glitter di Mariah Carey, unite a qualche osceno top leopardato di H&M, mettete la truccatrice di Moira Orfei e, da daa, avrete Burlesque!
Una nuova pietra miliare del cinema targato puttanpop si è palesata finalmente anche in Italia. Fare un film senza trama, che si basa tutto sulla potenza vocale di Christina Aguilera e su un unica espressione di Cher usata per comunicare ogni tipo di espressione, dal dolore più profondo alla gioia più immensa, è qualcosa che sta giusto al confine tra la genialità e l'oltraggio al pudore.
Eppure come non rimanere incantati difronte alla maestosità di una donna (Cher) che ancora prima che tu venissi lontanamente concepito, già era famosa in tutto il mondo. E Christina poi, cosa vuoi dire di Christina? Che nel recitare può facilmente battere Maria De Filippi quando legge le telepromozioni?? Ma che chi se ne ricorda più di come recita l'Aguilera quando inizia ad aprire bocca per cantare! 
Vabhè che ho visto filmati su youtube montati meglio, ok che è un film che non rivedrò mai più però in fin dei conti Viva Burlesque, Viva Christina e Viva soprattutto la matita contorno labbra di Cher! <3

giovedì 10 febbraio 2011

MI Grammy Cronaca + Sondaggio

Ho sempre amato i palloncini. Sono così dannatamente POP. 
A volte mi meraviglio da solo per quanto sono bravo nel fare sorprese se mi ci impegno. La gente si meraviglia, ma dannazione ho un cuore anche io infondo, parecchio in fondo. E che i miei sentimenti preferisco esternarli con una sarcastica affermazione. Mi diverte di più.
In realtà questo è un post in puro stile consigli per gli acquisti: 
Il 13 Febbraio a Los Angeles si terranno i Grammy che saranno seguiti in diretta dal sottoscritto. Do il via alla mia prima ufficiale TWITTER CRONACA. Se tu che stai leggendo hai una notte da perdere e vuoi che qualcuno legga ciò che hai da dire sui Grammy, clicca in sul pulsante Twitter e inizia a seguirmi. :D
Sul blog cercherò di aggiornare un post in presa diretta durante tutto l'evento dove potrete COMMENTARE COMMENTARE COMMENTARE!
Sempre vostra,
Laura Scimone dal corpo di Michele

PS: Siccome sto ricevendo ogni giorno decine di richieste d'amicizia da presunti lettori del blog sul mio profilo privato di Facebook e siccome non vi accetto non perché vi voglia male ma perché se è un profilo privato un motivo ci sarà e non sono il primo che ne parla, stavo prendendo in considerazione l'ipotesi di aprire una pagina pubblica per il blog in modo da poter essere collegati con MInote-s anche lì sopra. Quindi replico Ponzio Pilato e lascio tutto nei vostri mouse! <3

mercoledì 9 febbraio 2011

Lady GaGa in realtà è Jo Squillo

Manco io so quante cose sto facendo in questi giorni. Sto lavorando ad un mucchio di cose e queste cose non si possono fare mai nello stesso posto. Pare che i miei lavori più che nobilitarmi mi mobilitano.
Vorrei scrivere anche tante cose ma mi rompo un po gli zebedei. Quindi, in breve:
Ieri è uscita la copertina del nuovo singolo di Lady GaGa. Io non voglio prendermela sempre con lei, però dannazione lei fa di tutto per istigarmi. Non so se la vedo solo io, ma io noto una grande somiglianza con la mia amata Jo Squillo in questa foto. Sembra un vecchio scatto di Jo Squillo truccata più di Moira Orfei e modificato male a photoshop. E poi cosa sono quei bozzi? Brufoli passati inosservati all'attenzione del truccatore? E le sopracciglia? Che fine hanno fatto le sopracciglia di Jo Gaga?
Voi cosa ne pensate?


mercoledì 2 febbraio 2011

Michele vede e prevede


E poi non dite che non ve lo avevo detto! Leggere QUI per credere...

martedì 1 febbraio 2011

Il giornalismo italiano

Da virgilio.it
Magari non ne saprò ancora nulla di giornalismo, ma so sicuramente qualcosa sulla carriera di Britney Spears e sul fatto che ha partecipato come damigella al matrimonio dell'assistente Brett Miller che non è un uomo, non è gay e non quello in foto. Tale Brett è una donna, e quello in foto è lo sposo.
Questo stupido articolo non è altro che un pretesto per spiegare che ormai parte del giornalismo del nostro paese, sia online che cartaceo, non è altro che un copia e incolla tradotto,male, di ciò che scrivono gli inglesi o americani di turno. 
Certo che virgilio.it non è la più grande testata italiana, ma vi assicuro che roba simile si vede anche su siti e quotidiani più quotati e per argomenti tutt'altro che leggeri.
Non importa per chi lavori, se fai il giornalista devi farlo bene (come ogni cosa d'altronde) e si suppone che tu sappia un minimo d'inglese, o almeno usare il traduttore di google.
Tu che hai scritto, anzi tradotto con i peli del culo quest'articolo scambiando una donna per un uomo, spero almeno non ti paghino.

La nuova linea d'abbigliamento di Ruby Rubacuori

Sono appena tornato a casa. Sono uscito che manco albeggiava tipo.
Oggi ho fatto pipì a intervalli di 7 minuti, ho pranzato con una redbull, ho atteso 6 ore per fare un esame, l'ho fatto e ho messo un altro voto sul libretto, ho comprato un giubettino nuovo e ho trovato la t-shirt con scritta più brutta che mi sia mai capitato di vedere in quasi 22 anni di vita:

Ma cos'è? La nuova linea d'abbigliamento di Ruby Rubacuori?? Non faccio nessuna morale, ma scommetto che l'80% delle ragazze che compreranno questa maglietta e la indosseranno manco sapranno che sopra c'è scritto, in pratica, VAI A BATTERE!