domenica 20 novembre 2011

Fiorello VS Guzzanti e a Gerry Scotti si gelano le verze

L'era dei socialnetwork è anche l'era del commento, dell'opinione e della critica immediata. Quando scriviamo un tweet su un argomento più o meno popolare, sappiamo che questo verrà letto da qualcuno, che sia un'opinione più o meno condivisa. Essendo io del partito ''Non sono d'accordo con Lory Del Santo, ma darei la vita per consentirle di esprimere le sue idee'', la libertà d'opinione immediata e fruibile a tutti è, a mio parere, una delle cose migliori del web. Tale idea non è condivisa da alcune persone, che pare abbiano anche il potere di decretare se un'opinione sia più o meno valida:
Di conseguenza l'era dei socialnetwork è anche l'era della risposta immediata alle critiche e alle opinioni immediate. L'immediatezza a volte, però, ha lo svantaggio di mostrare il peggio di noi. Quindi, se ci sono persone come Madonna che alle critiche sul suo ''aborrire le ortensie'' risponde con intelligenza e ironia, altre grazie a Twitter compiono scivoloni di stile che arrecherebbero subito la mia antipatia la dove ci fosse stata mai una simpatia.

Quando Fiorello risponde:
Al tweet di Sabina Guzzanti:
non fa altro che alimentare la mia idea che il web non sa usarlo. Il tweet della Guzzanti rappresenta in breve molti altri tweet, forse non la maggioranza, ma magari la Guzzanti fosse stata l'unica a trovare lo show noioso. Fiorello ha perso la maschera ironica, caratteristica principale del suo personaggio, e sotto è uscita una fan tredicenne di Justin Bieber. Hashtag compresa.
Ciò che penso su Fiorello e sul suo programma l'ho già scritto in un altro post, e il suo comportamento da teenager a cui hai detto che ti fa schifo la sua foto profilo di Facebook, non fa altro che peggiorare l'idea che ho di un personaggio e di uno show elogiato da critica e pubblico. Tutto ciò rientra nel mio fascicolo ''A ogni media il suo linguaggio'' e la domanda è questa: questi personaggi televisivi che stanno man mano invadendo anche il web, sono in grado di plasmare il loro linguaggio al nuovo mezzo di comunicazione?
Per ora la risposta che ho dato a me stesso è NO. Ed è anche per questo che trovo inutili e vuoti i tweet di gente come Fiorello o Gerry Scotti. Seguendoli non apporterei nulla di nuovo o interessante alla mia timeline. Anzi, spesso leggendo ciò che scrivono alcuni personaggi popolari, la stima e la simpatia che provo nei confronti di questi tende sempre a calare più che ad aumentare. 

E visto che siamo in tema, come è possibile seguire uno come Gerry Scotti che ti scrive cose tipo: ''Io non seguo la moda, è lei che segue me.'' ??






4 commenti:

  1. lunedì sera avrei scritto anch'io un post simile :D
    Vabbè condivido il tuo e faccio prima XD

    RispondiElimina
  2. stalker appassionataaaaaaaaaa20 novembre 2011 18:40

    Anche se sono fan di Fiorello ed ho amato lo show... indipendentemente dalla diversità di opinioni... sei sempre unico e meraviglioso! L'uomo che delle sue opinioni fa uno stile di vita... io ti adoroooooooooooooooooooooooooo e ti stalkererò sempreeeeeeeeeeeeee I love youuuuuuuuuuu

    RispondiElimina
  3. @Gigi: ti sei risparmiato un post! XD

    @stalker: grazie *_*

    RispondiElimina