giovedì 22 dicembre 2011

La fine di un'era

Nove mesi fa, quando misi piedi a RunRadio manco sapevo cos'era un clock. La prima volta che mi ritrovai faccia a faccia con quello che sarebbe stato poi il mio microfono, avevo la stessa dimistichezza che Wendy Windham aveva con l'italiano.

Dopo nove mesi, un programma (LunchBreak) ideato, scritto, lanciato e condotto da me e da M., uno dei miei amici di sempre, con l'aiuto di un intero staff che poco a poco è diventa una famiglia.

RunRadio ci ha dato la possibilità di imparare, di scoprire e di esprimerci. Abbiamo portato i Youtubers in radio prima che Deejay offrisse un programma a Willwoosh, abbiamo puntato molto su Twitter quando ancora Fiorello non era iscritto, ci siamo rifatti a cult degli anni 80 e 90 e ci abbiamo sempre messo la nostra impronta, in ogni puntata, nel bene e nel male.

Quel che sarà a gennaio non lo sa nessuno, ma in ogni caso la Famiglia Run Radio ci sarà sempre.

E il grazie va a chi ci ha sostenuto, a chi ci ha dato l'opportunità, a tutti gli ospiti che hanno accettato di farsi intervistare da due scapestrati, alle personalità che ci hanno regalato il loro contributo, a chi ci ha insegnato, e soprattutto ad uno staff tecnico e artistico che molti invidierebbero. Grazie.

Santissimo Topolino. Mi sento Britney e Christina messe insieme il giorno della chiusura del Mickey Mouse Club nel 1994. E ora se permettete vado a piangere sul mio letto al buio ascoltando 'Goodbye' delle Spice Girls.


Con i Planet Funk 

e

2 commenti:

  1. stalker... non serve dire altro, no!?!22 dicembre 2011 21:54

    A quanto pare oggi hai intenzione di lasciarmi in una valle di lacrime, da cui difficilmente uscirò!
    Inutile dire che avrò ancora taaaaaaaaantooooooooo bisogno di voi, ma vi capisco...
    solo... non mi abbandonate... vi adoroooooooo

    RispondiElimina
  2. Sono queste le soddisfazioni :)
    Si vede che ci hai messo passione in quel che fai.
    In bocca al lupo per il futuro :)

    RispondiElimina